Archivi Blog

Tunnel vision!

La Tunnel Vision, ossia “visione a tunnel”, è un fenomeno cognitivo prodotto dal “bias di conferma”.

Quest’ultimo è un processo mentale che consiste nel ricercare, selezionare e interpretare informazioni in modo da porre maggiore attenzione, e quindi attribuire maggiore credibilità, a quelle informazioni che confermano le proprie convinzioni o ipotesi, e viceversa, ignorare o sminuire informazioni che le contraddicono.

La visione a tunnel si manifesta quando le persone vanno incontro alle illusioni cognitive, specialmente quando devono decidere in condizioni di incertezza.

Molto banalmente la tunnel vision si verifica quando una persona vede unicamente in una sola direzione e mai in altre direzioni a disposizione.

Il fenomeno si accentua in situazioni e argomenti che suscitano forti emozioni o vanno a toccare credenze profondamente radicate.

Perché è importante sapere questo per un investigatore?

Perché questo è tutto ciò che il ragionamento investigativo non deve avere!

Il detective deve conoscere i suoi limiti, non avere preconcetti, conoscere ed informarsi su tutto. In particolar modo deve poter uscire dalle “trappole cognitive” della sua mente per arrivare ad una corretta ed eccellente soluzione del caso.

Se così non fosse, l’attività investigativa potrebbe produrre una rigidità su un sospetto, il quale condurrebbe l’investigatore a favorire l’evidenza a sostegno di una certa situazione (per lui certa perché entrato nella visione a tunnel) o a scartare quella che potrebbe negare il sospetto.

 

Leggi anche: La soluzione è il pensiero laterale!

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: